Games industrys fourth console unveiled

Cicli hi-tech che utilizzano poca o nessuna acqua e possono riciclare i prodotti di scarto in modo sicuro e sostenibile promettono di dare a miliardi di persone in tutto il mondo accesso a servizi igienici molto necessari. Allora perche ‘a tanti manca ancora questa amenita’ di base?

Secondo L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), circa 2,3 miliardi di persone mancano ancora di servizi igienici di base. E 4,5 miliardi non hanno gestito i servizi igienici in modo sicuro, con rifiuti smaltiti in modo che non contaminino l’acqua potabile.

Ogni anno l’acqua contaminata uccide mezzo milione di bambini sotto i cinque anni per malattie diarroiche, dice L’OMS.

Così tanti inventori, imprenditori e istituti di ricerca di tutto il mondo hanno lavorato su cicli hi-tech che possono funzionare senza la necessità di costosi sistemi fognari di rete.Un approccio è prendere il cloruro dalle urine, trasformandolo in cloro con l’elettricità, e utilizzandolo come disinfettante, dice il dottor Brian Hawkins, uno scienziato di ricerca in nanomateriali alla Duke University, North Carolina.

Il carbone attivo può rimuovere il materiale organico e le nano-membrane sostituiscono la necessità di vasche settiche, dice.

Un bagno ad energia solare che utilizza questo approccio, sviluppato presso la Duke e le università vicine, è stato testato in un cotonificio a Coimbatore, in India e in una cittadina in Sud Africa.

Attualmente, può gestire circa 15 utenti al giorno.news/31530/Games-industrys-fourth-console-unveiled

  • La nuova tecnologia a membrana significa che i servizi igienici possono “ottenere acqua pulita dai rifiuti umani, che è piuttosto fico”, dice la dottoressa Alison Parker, docente alla Cranfield University di Bedford.
  • Ma il potere è necessario per spingere i rifiuti attraverso le membrane. Quindi la sfida è fare un loo autonomo che non ha bisogno di elettricità esterna.Il bagno a membrana Nano del suo laboratorio funziona con “affidandoci all’energia che possiamo ottenere dai rifiuti umani, bruciando feci, e la persona che solleva il coperchio e chiudendolo di nuovo – in modo che non è una grande quantità di energia con cui lavorare”, dice.

Ma l’elettrodialisi inversa, dal mettere i componenti delle feci su un lato della membrana e l’urina sull’altro, “ci dà un po ‘ di energia in più”, Dice, ed è “appena abbastanza per dargli la spinta per fare ciò che ci serve”.

Il riscaldamento dell’urina prima di passare attraverso la membrana per essere più vicino allo stato di vapore lo rende anche più efficiente, dice il dottor Parker.Dice che il Water flush del suo laboratorio e ‘ “praticamente pronto e potrebbe essere commercializzato immediatamente”.

Una sfida ora è renderli realizzabili per le zone rurali-le membrane devono essere pulite ogni tre mesi, che è più facile raggiungere nelle città.

Riduzione dei costinews/31530/Games-industrys-fourth-console-unveiled

Mentre c’è un sacco di innovazione in corso, la sfida chiave è rendere i servizi igienici accessibili, dice Jack Sim, fondatore della Giornata Mondiale dei Servizi igienici.

Ricorda di essere cresciuto a Singapore negli anni ’50 e’ 60 e di dover usare il gabinetto comunale del suo villaggio. E ‘stata un’esperienza” molto traumatica”, dice, coinvolgendo secchi e un sacco di mosche verdi.

Trasferirsi in un alloggio pubblico con un bagno a scarico è stato “come un miracolo”, ricorda.Crede che le persone a basso reddito debbano essere convinti di”sacrificare qualcos’altro e costruire un bagno prima”.