interviews/427/Lions-Head-Part-1

interviews/427/Lions-Head-Part-1NB: Hmm. Non saprei di cos’altro dovremmo parlare.

WW: è strano, ho fatto così tante interviste, ma non ho mai avuto la possibilità di essere io a fare le domande.

NB: beh, nel modo in cui mi hai chiesto della mia carriera, sono stato un tuo grande fan. Sono un appassionato di Sims da … beh, da sempre. Ti considero sempre uno dei migliori giocatori.

WW: beh, non credo che nessuno di noi avrebbe avuto una possibilità senza il tuo lavoro.

NB: penso che tutti noi, lavorando al videogioco come entità – tutti gli sviluppatori apprezzano molto il fatto che non hanno avuto bisogno di un vero lavoro!

WW: Sì, è vero. Solo di recente ho convinto mia madre che sto facendo qualcosa di utile. Le CI e ‘voluto un po’ per prenderlo. E ‘ una cosa generazionale. Immagino che tu lo veda nei tuoi figli – perche ‘ io e te siamo cresciuti con queste cose quando eravamo giovani adulti, ma vedi i bambini crescere con queste cose, hanno una risonanza con i giochi. Ma lavoro con queste cose ogni giorno, ma non ho la risonanza che vedo mia figlia o i bambini piccoli avere con i giochi.

NB: Sì, ed è venuto fuori che questa è una delle cose che in realtà ho un po ‘ di preoccupazione. I videogiochi in qualche modo sono troppo potenti, hanno troppa risonanza con i bambini. Ed è molto facile andare in overdose di videogiochi e lasciare passare il mondo esterno. Cerco sempre di limitare i videogiochi dei miei figli. Che sembra divertente detto da me! [ridere]

WW: completamente. Hai due ruoli – uno come genitore e uno nell’industria dei giochi.

WW: completamente. Hai due ruoli – uno come genitore e uno nell'industria dei giochi.E vedete come sono accattivanti i giochi-vi rendete conto che abbiamo scoperto questo circuito nel loro cervello e stiamo esplorando e sfruttando in modo sempre più efficace…

NB: … si infiltra in un sacchetto di endorfina o qualcosa del genere.

WW: giusto, sì – ed è una combinazione di pixel che si muovono sullo schermo, possono catturare la tua visione, e abbiamo tutti questi mondi virtuali che stiamo cercando di decostruire. E ‘ incredibile quanto questi giochi siano complicati, e anche un bambino di sette anni può entrare in questi sistemi e impegnarsi con loro e invertire ingegnere ciò che è sotto il cofano così rapidamente. Questa parte, a mio avviso, sarà utile per loro in un futuro tecnologico, in cui dovranno affrontare i sistemi difficili e dovranno capire molto rapidamente la gestalt di un sistema.

NB: Sì, mi ricordo di mio figlio di quattro anni che una volta diceva ‘potrei capire questo gioco molto meglio se potessi leggere! all’epoca aveva solo quattro o cinque anni.

WW: dimostra che i giochi possono essere un grande motivatore-conosco persone che hanno imparato il giapponese solo perché gli piaceva giocare import giochi giapponesi; hanno imparato katakana dalla lettura delle interfacce.

  • NB: esattamente. Ricordo di aver portato a casa un Nintendo una volta e i ragazzi si sono divertiti molto cercando di intuire cosa significasse tutto.
  • WW: giusto. Si prova doppiamente quando qualcosa è in un’altra lingua – è un altro sistema sopra di esso.
  • N.B.: basta mostrare che grande medium abbiamo costruito e che altri stanno evolvendo.