interviews/174/QA-Insomniacs-Mike-Acton

interviews/174/QA-Insomniacs-Mike-ActonChe uno studio di giochi triple-A inizierebbe a condividere presentazioni e risorse che ha creato quando si arriva alle prese con la PS3 è sorprendente, ma che sarebbe poi iniziare a condividere il codice anche è senza precedenti. Abbiamo raggiunto Mike Acton, il direttore del motore di Insomniac, per discutere a fondo dell’iniziativa.

Perche ‘ hai fatto tutto il possibile per organizzare L’intiativo notturno?

Volevamo davvero contribuire al settore.

  • E ‘ sempre stato nella filosofia Insomniac, e dal punto di vista del team tecnico e degli strumenti volevamo fare qualcosa di molto specifico.
  • Come ho detto molte volte, siamo tutti qui sulle spalle dei giganti che ci hanno preceduto, quindi sentiamo che e ‘nostra responsabilita’ restituire.

Hai qualche obiettivo che vorresti raggiungere con il Notturno?

Vorremmo che fosse piu ‘ grande. Penso che l’obiettivo finale, così, più che solo slancio e costruire nel tempo, è quello di incoraggiare gli sviluppatori a fare la stessa cosa – se non attraverso la nostra missione Notturna, se non attraverso di noi, se lo fanno loro siti o farlo dal GDC o qualsiasi altra cosa, se siamo in grado di contribuire in qualche modo ad altri sviluppatori dicendo: ‘Ehi, se Insomniac la posso fare ce la possiamo fare”, allora è un bene per tutti. Non fa alcuna differenza da un punto di vista competitivo.

Hai qualche obiettivo che vorresti raggiungere con il Notturno?Voglio solo incoraggiare qualsiasi altro sviluppatore ad unirsi a noi nel pacchetto di condivisione il più possibile. E ‘importante capire che non e’ questo cio ‘su cui siamo in competizione, non e’ questo il nostro vantaggio competitivo. Lasciamo i giochi da soli, ma condividiamo la tecnologia, condividiamo il maggior numero di informazioni possibili e lavoriamo insieme per rendere i giochi migliori per tutti.